032ea466-bf18-464b-9d12-b19ac846cfee

GLI ACCESSORI FLOREALI

GLI ACCESSORI FLOREALI

Non troppo tempo fa, ho scritto un blog inerente al bouquet della sposa. Di preciso ho indicato e sfatato il mito su chi dovrebbe regalarglielo https://www.ilgiornoperfetto.it/chi-regala-il-bouquet-alla-sposa/; esattamente su questo link trovate la risposta nel caso siate curiosi o nel caso ve lo foste sempre chiesto!
Parlando di accessori floreali, proprio il bouquet rientra tra questi, ed è quello più conosciuto.

Ma ce ne sono altri! Il bouquet chiunque di noi sa cos’è proprio perché è un accessorio immancabile e molto importante per la stessa sposa, ma non è l’unico e solo accessorio floreale. Sono sicura che avete sentito parlare anche di questi:
– BOUTONNIERE (per lo sposo, ha la stessa importanza di un bouquet per la sposa);
– CORSAGE (meno utilizzato) ma da avere! Secondo me…
– GHIRLANDA (spesso ideate per bambine con ruoli come damigelle).

Specifichiamo uno ad uno gli accessori floreali sopraelencati. Potrebbe esservi di aiuto sapere cosa sono e chi indossa cosa.

La boutonnière

Il fatidico fiore all’occhiello. Il suo nome deriva dal francese ed è una sorta di piccolo bouquet per lo sposo.
Ma non deve portarlo in mano come fa la sua lei con il bouquet!
Avete mai visto quella sorta di fiorellino messo nel taschino della giacca? Se sì, ecco! Sapete cosa è la boutonnière!
Ma ATTENZIONE, non si compone con un qualsiasi fiore. La boutonnière deve avere gli stessi fiori/secco/verde che compongono il bouquet della sposa. Deve essere in linea con la tipologia di bouquet della sposa ed anche con l’intero allestimento floreale che si ha nel matrimonio.
Per capirci meglio: se il matrimonio avesse come scelta floreale quindi: fiori chiesa, centrotavola, fiori da inserire nella wedding cake etc, in stile bohemien, nel bouquet e nella boutonnière non andremo ad inserire girasoli od orchidee!
La boutonnière è d’obbligo che la abbia lo sposo, il padre dello sposo e della sposa ed i testimoni.
A dirlo è il Galateo!

Il corsage

Il corsage o meglio noto come braccialetto floreale non lo vediamo a tutti i matrimoni. Pensate che esso può anche sostituire il bouquet della sposa (ma non molte spose sono d’accordo).
Infatti per questo motivo, viene utilizzato soprattutto per le damigelle e dalla mamma della sposa come decorazione da portare al polso. Esso infatti, come un qualunque altro accessorio floreale, distingue gli ospiti più importanti dal resto degli invitati. Come la boutonnière per lo sposo, i papà ed i testimoni.
Anche il corsage dovrà essere composto dai fiori che formeranno la parte di allestimento del matrimonio.
Niente va lasciato al caso…

La ghirlanda

La ghirlanda in quanto abbia un nome italiano, forse riesce ad essere meglio riconosciuta.
Essa non è altro (come si vede anche dalla forma) una coroncina. Viene usata sia come oggetto di arredo alle porte di casa nei periodi festivi come natale, ma ha anche funzione accessoriale ai matrimoni.
E’ amata e preferita dalle ospiti più piccoline.
Non necessariamente la bambina che la indossa deve svolgere una funzione ben precisa.
Essendo una lavorazione precisa e di grande capacità manuale, non per forza dovrà essere composta dai fiori scelti nell’allestimento complessivo. Non tutti i fiori si prestano a tale manovalanza. Ed i fiori migliori usati per creare  questo tipo di accessorio sono di piccole dimensioni. Accompagnati spesso da verde, la cui forma è lunga e ben trasformabile.

Tra gli accessori floreali ultimamente vedo l’inserimento del bouquet Hoop.
Io non ho voluto parlarne in quanto penso che rientri maggiormente nell’ambito esclusivo di bouquet.
Ma per chi avesse curiosità vi lascio in allegato il link: https://www.zankyou.it/p/il-bouquet-piu-originale-del-2018-si-chiama-hoop-bouquet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

IL COLORE DELL’ANNO 2024

IL COLORE DELL’ANNO 2024 Dall’anno 2022, i colori pantoni toccano nuances rosacee. Dal Very Pery