Come vestirsi per un matrimonio

Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email

Cosa indossare e cosa non indossare

Non tutti gli ospiti, conoscono il Galateo del Matrimonio “Pultroppo”.
Come vedete l’idea di trovare una soluzione per far sì, che non si presentino con abiti fuori contesto?

Molte persone, credono che nell’ostentare in colori, in sfarzo di accessori, in abiti corti o essere diversi da tutti, significa eleganza o meglio ancora, di essere “Particolare”; ma non è così, anzi io credo proprio nel contrario.
Invitata in bianco, invitato in jeans, abiti molto nudi…
Basta seguire qualche consiglio, per non errare e non entrare nel panico di, “Cosa indosso?”, appena avete aperto la partecipazione di nozze.

Quali colori evitare, sè matrimonio giorno o sera, sè cerimonia informale o formale ecc…In questo momento, scommetto che state cercando di ricordare cosa avete indossato, fino ad oggi, nei vari matrimoni di parenti ed amici.
Non posso non dirvi, che più di una volta ho notato “Un invitata in bianco o in abito simile allo stile della sposa” e non posso non negarvi, che in qualche modo, il mio sguardo è arrivato diretto nel fargli notare che non doveva.

Ricordate sempre che la sposa è la sola protagonista del giorno delle sue nozze e voi no…Semplice direi!
Con questo nuovo articolo spero di darvi qualche dritta, per non passare in osservato, indossando abiti semplici ed eleganti.

Ad ogni cerimonia il suo abito

Negli anni, potrei fare una lista di ABITI INVITATI, che mi hanno colpito e vorrei proprio, darvi consigli, ricordandoli.

  • Un invitata, anzi un amica molto stretta della sposa, bellissima ragazza, che si è presentata con un abito in pizzo bianco a sirena con uno spacco vortiginoso, che attirava gli occhi di tutti e tanto del pubblico maschile: MAI Presentarsi con in abito color Beige, avorio, panna e cipria!
  • Da evitare anche il Rosso, il viola ed l’Oro ed anche il nero, anche sé, quando siamo invitati a matrimoni serali questa idea è molto cambiata, basta però fare molta attenzione ad unirvi accessori colorati o che vanno a renderlo meno “Funebre”.
  •  Quel matrimonio dove una coppia si è presentata lui in jeans e papion a puà e lei con una minigonna vertiginosa in jeans e top a puà come il papion del suo lui. Non voglio soffermarmi sul dettaglio Jean (ma come si può?) ma rimaniamo sul fattore della minigonna. MAI Presentarsi con minigonne o abiti corti!
    • Al mattino: abito semplice medio-lungo se cerimonia informale
    • Al pomeriggio: abito da cockatil se cerimonia semi-formale op lungo se cerimonia formale.
    • Alla sera: abito lungo sia se cerimonia formale, informale o semi-formale
  • Gli uomini ultimamente NON CI SIAMO, con il fatto che essere starni fa moda arrivano con giacche di ogni colore e fantasia, abiti spezzati per niente idonei al contesto.
    • E invece è così semplice per loro, basta andare su un abito scuro nei toni del grigio e del blu, camice bianche e scarpe eleganti lineari.
    • No all’abito bianco, no all’abito nero e no allo smoking almeno che gli sposi non lo scrivano nelle partecipazioni “Black-tie” come dress code.
    • Per essere strani seguite un buon consiglio, rivolgetevi ad una sartoria e regalatevi un vero abito nella tradizione della sartoria italiana.

Attenzione alla partecipazione

Quando avrete ricevuto la partecipazione notate i suoi dettagli e in particolare tenete presente la location anzi andate sui social ad informarvi bene.

Una partecipazione in carta Amalfi, chiusa con ceralacca, dove site invitati ad una cerimonia serale con rito alle ore 16.30 e poi cena in una villa o in un castello, vi farà sicuramente capire di andare sull’eleganza.
Abito lungo per le signore, scarpe chiuse ed un accurata scelta di accessori molto eleganti di valore e non troppo sfarzosi.
Completo blu notte, per lui, con camicia bianca, scarpa stringata e cravatta in tinta unita.

Una partecipazione dentro una bottiglia con della sabbia bianca con rito alle 19,00 sul mare e party sulla spiaggia, vi farà capire che si tratta di un matrimonio sul mare con i piedi sulla sabbia.
Abito lungo massimo alla caviglia, morbido e scivolato per lei oppure una tuta intera elegante o un abito da Cocktail. Sicuramente dovete scegliere una tacco che si possa mettere e togliere con facilità.
Per lui ancora più libertà, infatti non è obbligatoria la cravatta, gli abiti impostati ma si per camicie alla coreana e giacche in lino leggere. No al calzino se optate per dei mocassini o espradillas che sono perfetti per un tale evento.

Ancora non siete convinte? State già pensando al prossimo matrimonio a cui siete invitate ed avete molti dubbi, dopo la lettura di questo articolo?

Dress Code

Care spose, se avete qualche paura per alcuni ospiti andate dritte all’obbiettivo e stabilite un Dress Code, nelle vostre partecipazioni.

  • Potete indicare: E’ Gradita Eleganza
  • Potete chiedere di indossare un colore particolare che sarà il colore importante del vostro matrimonio.
  • Potete richiedere uno stile particolare di abbigliamento es Matrimonio in tema anni 30.

 

Quello a cui dovete stare ben attenti è di non usare termini rigidi e restrittivi da far si che gli invitati la sentino come un impostazione. Ci sarà sempre chi nonostante tutto scegliere di fare di testa sua ma quanto meno, capiscono lo stile di cerimonia a cui sono stati invitati.

E non finisce qui…

C’è ancora molto da dire a proposito di come vestirsi per andare ad un ricevimento di nozze, ma spero di averti dato qualche piccola dritta e spero di aver dato anche qualche consiglio alle future spose, che temono l’abbigliamento di qualche loro ospiti.
Ma ancora c’è da raccontare su gli accessori o su come deve vestirsi la suocera, la sorella, il padre della sposa ecc…
PS La suocera con un abito color cipria e molto simile alla sposa? FATTO…

Attendo come sempre vostri messaggi privati o scambi di idee sotto i miei post.
E ricordati osare sempre
www.ilgiornoperfetto.it
#osaresempre #ilgiornoperfetto #glendamarradi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati