LA NON PIU' MODA DEI CONFETTI - Wedding Planner Toscana
7e4bc86f-a9a9-4d34-b011-d377d0a8d2db

LA NON PIU’ MODA DEI CONFETTI

Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email

LA NON PIU’ MODA DEI CONFETTI

Letto l’ultimo post https://www.ilgiornoperfetto.it/le-mamme-e-la-prova-menu-ma-non-si-erano-gia-sposate/?!
“La non piu’ moda dei confetti”.
L’argomento di cui vi sto per parlare fortunatamente non lo scelgono le mamme, o almeno penso! Approfondiamo.
I confetti in Italia significano tradizione, come non trovarli dunque, allestiti durante il dopocena su una tavola vicino la zona ballo? Ma… Ci avete fatto caso che, ultimamente li troviamo a calare? Penserete che siano spariti soprattutto durante la fase COVID, per questioni di igiene. Non è così, è da almeno alcuni anni che le coppie preferiscono optare per qualcos’altro, anziché le solite banali confettate!

La più non moda dei confetti.
Non solo tradizione, essi simboleggiano ben tre cose: prosperità, felicità ed abbondanza. Il galateo vuole che il confetto sia bianco (che sta ad indicare la purezza della sposa). Tra i classici troviamo quelli con il ripieno alla mandorla, con il passare  degli anni però i ripieni sono diventati migliaia.
Il banchetto solitamente viene accostato all’angolo delle bomboniere, must che sta perdendo di importanza. Scopriamo insieme il perché.

Consigli di una del campo riguardo le bomboniere

Per quanto riguarda le bomboniere, nel 2022 potete tranquillamente farne a meno. E’ pur sempre un investimento di soldi anche se piccolo, e per molti considerato “sprecato”.
Stiamo considerando ancor di più l’idea di devolvere una quota, del budget delle nozze, ad un’opera di bene.
Troviamo infatti veri e propri negozi di bomboniere che danno automaticamente in beneficienza una parte del ricavato delle loro vendite. Pur sempre meglio di avere un contenitore in stoffa con all’interno 5 confetti che fa da ornamento scaffale a casa! Perché ai matrimoni vediamo sempre meno confettate?

Le problematiche legate alla confettata

Innanzitutto, considerata ormai scontata e la conclusione primaria è che oggi, si è perso il VERO senso della confettata: assaggiare confetti buoni, di qualità!
Ho trovato e conosciuto molte spose fai da te, le quali compravano vasetti online in plastica per poi riempirli di confetti, ma non confetti di valore. Semplici bon bon comprati al supermercato. Ecco se dovessimo fare le cose tanto per fare, non facciamole.
Un’altra problematica della confettata, è l’assalto su essa. Poco elegante. Le persone che fanno la staffetta per non arrivare ultimi e per intascarsi qualche decina di confetti, lasciando il tavolo in pessime condizioni. Collegato a ciò, l’igiene!!! Le mani di 80 persone nello stesso recipiente… Anche no.
A far perdere punti è anche l’angolo confetti trascurato al caso. Anche questo care mie, deve essere in linea con il resto dei tavoli. Stesso tovagliato e se ci sono fiori, dateli un bel senso estetico.
Ed un bel senso estetico devono averlo gli stessi confetti.
No ai confetti allestiti 5h prima, ormai sciolti dal sole.
No a vasi in vetro in diversi stili, optate per un’unica linea.
Sì all’accostamento di altri sfizi! Esempio, una bella tavolata arredata con vari gusti di confetti, sigari e boccette di rum!

Idee originali

Se non foste dei grandi amanti dei confetti , potete optare per qualcosa fuori dallo schema e dallo stile un po’ vintage. Il candy-bar! Che vi permetterà di tornare un po’ bambini e che darà un tocco di colore al tutto! Oggi, molti sono i locali che come accompagnamento ai drink, offrono gommose, in Italia ciò ancora non è spopolato, ma quando sono stata a Saint-Tropez, era considerato out chi non li aveva!
Un’altra proposta innovativa e molto molto fine, elegante ed originale, è la creazione di scatole personalizzate, con all’interno PRALINE, quindi ancor più golose, accostate ad una fragranza per ambienti!
Le praline toccano note gustative inimmaginabili, mirtilli ricoperti di cioccolato bianca, crema catalana, avvelenati con all’interno rum o limoncello ricoperti di cioccolata, ricotta e pere, e selezione di praline anche gluten free!
E la fragranza? Bhè, la fragranza la sceglieranno i futuri sposi durante una seduta di percorso olfattivo, e la scelta è ancor più ampia: basilico, sforzesco (uva e frutti rossi), melograno, pompelmo rosa ed incenso, thè verde e patchouli, e molti, moltissimi altri.
Spero vi abbia scaturito tanta curiosità, vi lascio in allegato il profilo di chi produce queste meraviglie: https://www.instagram.com/confettiefragranze/?hl=it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati