PANICO... SONO UNA FUTURA SPOSA! - Wedding Planner Toscana
494b1f1d-f6b8-4133-8cbb-26047d401a9c

PANICO… SONO UNA FUTURA SPOSA!

Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email

PANICO… SONO UNA FUTURA SPOSA!

Era ovvio che dopo l’articolo scorso https://www.ilgiornoperfetto.it/trovato-lanello-sotto-lalbero/, saremmo arrivati a ciò, ad essere finalmente spose! Dopo lunghi mesi, anni di film mentali sul come potesse arrivare la proposta di matrimonio del vostro lui, eccola. Un’azione escogitata per un’intera vita, ma fatta in soli 20 secondi. Fino a quel momento tutto è tranquillo, niente piani, niente ansie, ma ora? E’ cambiato il punto di vista, di pensiero, giusto? Come normale che sia, e come normale che pensiate: “Panico… Sono una futura sposa”!

Quasi tutte noi donne pensiamo al grande giorno, fidanzate o single che sia, adulte o piccole bambine che sia. Alle elementari è motivo di scenografia della ricreazione. Alle superiori è motivo di lunghe chiacchiere tra amiche, ed ormai donne, diventa un desiderio sempre più concreto e più vicino. Ma non diciamolo, che forse, una volta arrivate al dunque, abbiamo anche un pochino di paura. Ebbene sì, da questo momento molte di noi si mettono anche in discussione:
“Non vorrei deluderlo, è sicuro di questa scelta?”

Domanda lecita ragazze. Quando un uomo arriva ed arriverà a farci la proposta di matrimonio è perché su di noi scommetterebbe tutto, e dovrete fare voi, lo stesso su di voi, scommettere. Sentitevi all’altezza, sempre. Noi donne siamo sempre pronte a tutto, e questa è una bellissima sfida nella vita di coppia. Domandatevelo la cosa precedente, ma datevi anche una risposta, una risposta piena di fiducia nella vostra persona.  Quindi: Panico… Sono una futura sposa, pensatelo solo in caso di positività, da quel giorno sì, la vostra vita cambierà, ma in meglio.
E’ O NO IL GIORNO PIU’ ATTESO DELLA VOSTRA VITA!?

Panico… Sono una futura sposa!

Concludendo la scena della proposta ed un SI grosso come una casa a fine discorso, avrete dentro di voi almeno dieci emozioni di natura diversa. Gioia, felicità, enfasi, paura e chi più ne ha più ne metta. Alcune ore dopo, calati un po’ questi stati d’animo, arriverà lui, IL PANICO. PANICO… SONO UNA FUTURA SPOSA, aggiungerei finalmente. Un panico di pensare di non avere senso organizzativo dell’evento, un panico di dover trovare fornitori dei quali non ne sappiamo l’ esistenza, un panico di non trovare uno stile che piaccia a tutti e due della coppia, un panico di non sapere dove farlo, un panico di radunare famiglia e parenti che magari non si parlano di alcuni tempi, PANICO nel sentirsi stressata fino al taglio torta pensando ad un qualcosa che potesse essere andato storto.
Inutile da dire future spose: è sbagliatissimo, se non si è del campo, gestire il totale evento, mettendo i panni della sposa solo durante il giorno del matrimonio. Pensare a tutto ciò non vi farà godere la giornata ed anzi, ve la farà vivere sottopressione. Per prima cosa, siete SPOSE, quindi recitate tale parte. Non mettetevi al secondo posto perché prima in lista, di cose a cui pensare c’è la ricerca del fotografo. E’ il vostro giorno, e sarò uno solo in tutta la vita, dategli l’importanza che ha! Lasciate a qualcun altro le redini nel caso voi non riusciate , non c’è niente di male!

A chi lasciare le redini

Da anni esiste la figura della Wedding Planner, la figura che va a togliere tale stress dalla sposa, caricandosene propriamente. E’ un lavoro, lo si fa di professione, e se lo si fa, soprattutto in ambito eventi è perché ne siamo capaci e consapevoli. Consapevoli di tutto ciò per cui voi in un primo momento avevate trovato panico. Stile, location, fornitori ed organizzazione prima e durante l’evento. Niente problemi, niente preoccupazione di aver fatto qualcosa in modo errato, o di non aver trovato qualcosa di appropriato per la coppia.
Il vostro unico e solo compito sarà quello di stressare me. E di mettermi al corrente dei vostri gusti. Dopodiché come una magia, penserò al tutto io, ed una volta con gli abiti addosso da sposa e sposo, vedrete tutto ciò che siete, espresso sotto forma di allestimenti, colori, musica, cibo. Tutto sarà fatto su misura per voi. L’unica differenza è che nei 7/10 mesi prima, la vostra mente è stata libera da preoccupazioni.

Allora cosa ne dite? Comoda la Wedding Planner?

Vi lascio come da un po’ sto facendo, un intervento firmato Il Giorno Perfetto sul portale Zankyou:
https://www.zankyou.it/p/ma-quanto-costa-sposarsi-la-parola-alle-esperte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati