ORGANIZZARE UN MATRIMONIO NEL PERIODO DI NATALE - Wedding Planner Toscana
cce5a340-0c42-4c23-948c-24cc8c6c80e4

ORGANIZZARE UN MATRIMONIO NEL PERIODO DI NATALE

Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email

ORGANIZZARE UN MATRIMONIO NEL PERIODO DI NATALE

Mesi fa, nei mesi primaverili, dove il sole si preparava a splendere  fino alle 21 di sera, scrissi il blog opposto a questo, ovvero: https://ww.ilgiornoperfetto.it/come-organizzare-un-matrimonio-al-mare/. Ogni blog ha la sua stagionalità! Come non parlarvi dunque, di come organizzare un matrimonio nel periodo di Natale?

Trovo sempre più coppie che vogliono scambiarsi le promesse davanti i loro cari e sotto la neve, dove a far scaldare gli animi sono i cuori pieni di euforia ed emozione.
Amo i matrimoni invernali, l’atmosfera che circonda l’evento è davvero unica, la magia delle feste che accompagna l’allegria degli invitati, gli outfit che sotto i cappotti lunghissimi, nascondono vestiti sgargianti in oro o argento, rosso. Come se il Natale fosse già con noi!

Giusto lo scorso sabato, ho avuto l’onore di accompagnare ed organizzare a Davide e Tania quello che è stato il loro matrimonio. Lei avvolta in un manto di velluto rosa antico,  con un cappuccio, quasi come una fata dei boschi. Lui con dei pantaloni bordeaux, che ricordavano il fogliame in autunno. Un’ entrata degli sposi che ricordava il film “Le Cronache di Narnia”. Bellissimo.

Organizzare un matrimonio nel periodo di Natale

Perché non parlare in questo caso, di un vero e proprio matrimonio a tema?
Un rito intimo in una stanza semichiusa, con attorno qualche fuoco acceso a contornare la cerimonia. Luci soffuse, calde, calorose, una musica lieve a base di violini che fa da sottofondo.
Centrotavola composti da stelle di Natale od altri fiori dai petali rosso fuoco, vischio utilizzato come verde che aiuta a spiccare i boccioli, rivestimenti in velluto, posate e piatti in color oro, invitati con dresscode rosso, palline brillantate che diventano bomboniere sfarzose.
Potete immaginarlo? Io sì!
Un unico consiglio, come sconsiglio nel periodo estivo i matrimoni datati per ferragosto, sconsiglio i matrimoni datati il 25 Dicembre. Bensì, optate per una data vicinissima che vada a far da apertura alle feste natalizie. Perché? Lo dico a vostro favore. Molte famiglie valutano di andare qualche giorno in vacanza e potrebbero non esser presenti in tale date.
Niente vieta però di fare un matrimonio intimissimo lo stesso giorno di Natale, con presenti i parenti più stretti e gli amici del cuore, sicuramente loro ci saranno.

Pro e contro matrimoni invernali

Non che ci siano pro e contro solo per i matrimoni invernali e quelli estivi siano perfetti in tutto e per tutto!
Come di estate il punto a sfavore potrebbe essere l’elevato caldo, in inverno a giocare contro di noi può esser il freddo. In estate consiglio di radunarsi per mangiare per cena piuttosto che per pranzo, tendendo a mangiare all’aperto. Ad avere più positività però, troviamo il matrimonio invernale, perché o pranzo o cena che sia è uguale! Dovrà essere svolta sicuramente in una sala al chiuso, quindi, che differenza fa? Assicuratevi che la location sia provvista di climatizzatori.
Inoltre altra cosina che ho notato. Durante i riti in Chiesa, nei mesi estivi, molti ospiti sono scocciati. Sia per l’outfit impeccabile in quale trasuda il sudore anche dai bottoni, sia per il soffocamento dall’afa dei mesi di giugno, luglio ed agosto. Non entrando tutti in Chiesa molte volte (per limiti di capienza), alcuni ospiti devono aspettare un’ora e mezzo di cerimonia fuori dal portone, sotto i raggi forti del sole, delle 16 di pomeriggio. Bestiale. Ovvio che il loro arrivo in Location sarà un po’ irritato.
In inverno questo problema non transige, tutti gli ospiti saranno belli freschi (nel vero senso della parola!).

Certo, in estate possiamo sfruttare anche gli spazi esterni, avendo così più opzioni di spostamento tra un ballo ed un altro, o tra un aperitivo ed un taglio torta.
In inverno se esso può essere un punto a cui tenete, cercate una Location che offra più sale, in modo da non far tutto nella solita sala (anche se quasi impossibile).
Come potete vedere, i contro sono meno nei mesi invernali, e se pensavate il contrario, spero vi abbia stupito!

Vi invito a leggere nuovamente un intervento su Zankyou: https://www.zankyou.it/p/cosa-fa-esattamente-un-wedding-planner-ecco-le-5-cose-di-cui-si-occupa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

RINNOVIAMO IL PHOTOBOOTH

RINNOVIAMO IL PHOTOBOOTH Chi lavora in questo settore e dona vita a matrimoni, compleanni, lauree,