QUANTI ATELIER VISITARE - Il giorno perfetto

QUANTI ATELIER VISITARE

Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email

QUANTI ATELIER VISITARE

Non mi rapporto solo a voi spose! Questa regola vale sia per voi donne, forse un po’ più complicate in questa fase, ma mi rivolgo anche a voi uomini. Alla fine anche voi vestite i panni da sposo quel giorno!

Per chi mi segue costantemente con la lettura dei blog, già sapete che ho parlato di qualcosina inerente al “modo di vestire” non indirizzato ai protagonisti, ma bensì indirizzato ai loro invitati https://www.ilgiornoperfetto.it/come-vestirsi-per-un-matrimonio/ . Entrambi temi riguardanti la moda, se così si può dire. Quanti atelier visitare. Secondo voi?

Non voglio parlare di tipi di abiti e forme però, voglio riuscire a farvi capire che non è poi così giusto e di aiuto, andare a cercare abiti da sposa/o in troppi atelier. Non che ci sia un numero prestabilito o limitato. Vediamo però se riesco a dedurre cosa pensate nel frattempo…

“Se ne trovassi uno più bello e ad un costo inferiore?”
“Non posso scegliere subito, devo provarne altri ancora per capire.”
“Perché non approfittarne? Quando ricapita!”
O… https://www.sposimagazine.it/moda-sposa/come-scegliere-labito-da-sposa/atelier-sposa/

Cosa pensa la wedding planner di ciò

Ragazze, ragazzi, accomodatevi e statemi a sentire. Vedere e provare decine e decine e decine di abiti, incasina solamente la testa! Non vi fate un favore così facendo. L’abito da sposa/o si vede e si sente subito se è quello giusto. Quindi, quanti atelier visitare? Se al secondo abito o terzo che sia, vi soffermate con le cosiddette farfalle nello stomaco a pensare:” Cavolo, è questo”… Perché continuare con la ricerca?! Portatevelo a casa!
Capisco le vostre domande, paranoie, e voglia di provare e provare migliaia di abiti, ma se partite con la preferenza di un abito, quello sarà. E vi dico di più. Lo risceglierete anche tra 10 anni, perché i gusti non cambiano, soprattutto per questo tipo di abito! Amore a prima vista prima, amore a prima vista dopo.

Se così non fosse

Provate a pensare al contrario. Entrate in un atelier, e rimanete sedotte da un modello sirena con pizzo sul busto, Vi piace, ve ne innamorate. Ma è solo il primo.
Decidete  così di tagliare la testa al toro e provare se in un altro atelier ne riuscite a trovare uno simile ma con qualcosa in più, giusto per provarne un altro, per sfizio. Vi piace allo stesso modo, ma è liscio, senza dettagli decorativi sul busto. Rimanete così e così.
E cosa facciamo? Non visitiamo un terzo atelier che offre lo stesso tipo di modello con un decoro alla fine dell’abito?
Capite ragazze, che così facendo, potrete visitare 10 atelier senza mai concludere niente ed avere ancora più confusione dalla vostra parte? Quando già per il primo abito avevate gli occhi a cuoricino… Fa bene essere curiose, lo sono stata anche io, ma se il nostro cuore viene colpito da un abito, che esso sia anche il primo ad essere indossato, fermatevi.

Cosa consiglio

So per certo che… TUTTE/I VOI vi presentate nell’atelier con un book delle scelte abiti presi da pinterest. E so che tutte voi hanno uno stile, una forma già in mente. Ma sapete cosa mi succede ogni singola volta? Che la sposa/o entra in negozio con quel tipo di abito il quale non le riesci a schiodare dalla testa per nessuna ragione al mondo, e se ne esce con l’acquisto di un abito opposto. Mi chiederete come può succedere qualcosa di simile, ma la risposta è facile. Non avendo mai provato in precedenza un abito di questo calibro, una/o ragazza/o può basarsi ad un’ipotetica idea solo tramite foto, ma nemmeno lei/lui sa quale forma le si adegui meglio al corpo. Solo quando iniziamo a provarli ce ne rendiamo davvero conto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

LE FEDI DI MATRIMONIO

LE FEDI DI MATRIMONIO Ancora mai nessuno ha parlato delle fatidiche fedi, coloro che simboleggiano