0d3be609-3271-40db-9e38-6c1ebe3831e9

SE FOSSERO I FORNITORI A LASCIARE LE RECENSIONI AI CLIENTI?

SE FOSSERO I FORNITORI A LASCIARE LE RECENSIONI AI CLIENTI?

Vi siete mai chiesti se fossero i fornitori a lasciare le recensioni ai clienti anziché i clienti ai fornitori?
Riuscirebbero, nonostante eventuali disguidi a scriverne positivamente o descriverebbero in modo dettagliato e pignolo ogni step, azione e dettaglio?
Chi lo sa, ma vi dico una realtà con cui abbiamo a che fare da anni (purtroppo).

Noi professionisti non abbiamo scontistiche su questo. Se un ospite si lamentasse di una qualunque cosa, decisioni spesso e volentieri prese dagli stessi sposi tra l’altro, a rimetterci siamo e saremo sempre noi. Perché ciò? Perché è il nostro nome che compare dietro l’intero evento, siamo noi ad aver realizzato, ideato, consigliato.
Noi, wedding planner come organizzatrici dell’evento, e i fornitori come professionisti che hanno contribuito alla vita di tale.
E nessuno mai si azzarderebbe di chiedere spiegazioni agli sposi…

Dove voglio andare a parare? Alla troppa calma che ci fa da scudo e che dobbiamo mantenere in quanto professionisti https://www.ilgiornoperfetto.it/maleducazione-nel-settore-degli-eventi/.

Confronti tra colleghe e professionisti del settore

Tra le tante chiacchiere venute a galla con le colleghe, musicisti, chef, fotografi e chi più ne ha, più ne metta;
alcuni sono stati i dibattiti poco carini, successi un po’ a tutti:
– ospite con un normale menù che pretende il menù vegetariano della sua amica vicina di posto (anche se gli sposi hanno sollecitato CHI doveva avere determinati menù ed il suo nome non era elencato); tanto che, quest’ospite, è venuto a lamentarsi con chi ha seguito il matrimonio, ed ha criticato tutti i piatti a lei assegnati, rimproverando anche i camerieri.
– Frasi e rimproveri da parte di un testimone verso il dj, sul limite di orario di musica, quando tale orario era scritto sul foglio firmato dalla coppia 7/8 mesi prima. Cosa ha fatto? Una recensione pessima “in ruolo da testimone”, dicendo che non doveva esserci nessuna imposizione di orario in quanto evento privato.
– Messaggi poco carini, su un fatto accaduto in una location. La postazione del team, era in reception per seguire in miglior modo l’accoglienza ospiti, e tantissimi oggetti venivano lasciati a terra, sul bancone, sopra le sedie. In tale bancone, c’era un quadro con su scritto:
“Non siamo responsabili degli oggetti lasciati incustoditi”. A fine evento un’invitata, nonostante sapesse di tale regola, non ha trovato le sue scarpe, cosa pensate abbia detto in giro? Bhe, che chi stava accogliendo gli ospiti erano dei ladri.
Sapete com’è finita questa storia? La mamma della sposa aveva preso le sue scarpe pensando fossero le sue!

Se fossero i fornitori a lasciare le recensioni ai clienti?

Per quanto riguarda noi fornitori, sono convinta che sia io, ma anche moltissimi altri, farebbero le giuste osservazioni e valuterebbero il SOLO lavoro del professionista, ovvero quasi tutto!
La buona riuscita dell’evento, l’aver trovato un equilibrio tra tutti i dovuti professionisti del settore, aver fatto in modo che ogni step venisse svolto nel suo orario programmato, aver risolto imprevisti dell’ultimo minuto, avere allestito una bellissima tavola, accompagnata da buon cibo. Ecco, su questo mi baserei.

Per riderci su, un link delle recensioni più divertenti della storia XD https://www.instagram.com/recensionimemorabiliofficial/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

IL COLORE DELL’ANNO 2024

IL COLORE DELL’ANNO 2024 Dall’anno 2022, i colori pantoni toccano nuances rosacee. Dal Very Pery