SPOSE VS. MAMME - Wedding Planner Toscana
52a8fe40-5fb1-4f14-b6ae-17083f2ddec4

SPOSE VS. MAMME

Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email

SPOSE VS. MAMME

Dato l’inaspettato successo e scalpore di uno dei blog passati di cui vi lascio assolutamente il link https://www.ilgiornoperfetto.it/mamme-e-suocere-wedding-planner/, ho deciso di tornare su questo “rischioso” ma piccante argomento. Spero che tra i miei abituali lettori non ci siano mamme… Nel caso ci fossero, fatevi due risate assieme alle vostre piccole ma grandi bambine. Ed a voi sposine, mi raccomando, non bacchettatele se durante la lettura scapperà da parte delle mamme un :” Vedi, non sono solo io a fare così !”

Probabilmente vi chiederete perché tornare su un’argomentazione già trattata, ed io nel frattempo tra me e me mi chiederò perché una madre, si metta ancora, dopo anni di lotte, in conto, prima di sua figlia. Dato che, né io e né voi, sappiamo dare una risposta, proseguirò con il blog spose vs. mamme.

Prima di procedere vi invito a leggere un intervento sull’articolo blog di Zankyou, sicuramente di aiuto ai vostri dubbi riguardanti i prezzi relativi al matrimonio: hhtps://www.zankyou.it/p/ma-quanto-costa-sposarsi-la-parola-delle-esperte

Commedie o vicende accadute?

Ogni benedettissimo giorno, mese, anno, tante ma tante coppie si presentano al primo appuntamento con la dolce e carina mamma. Non ho niente al contrario, io stessa venero la figura di madre, essendolo. Ma rispettiamo i limiti!
D’ora in poi metterò un cartello all’entrata del mio ufficio con soscritto: le mamme prendi-decisioni restano fuori!
Scherzo, ovviamente non potrei mai farlo, ma è come se questo cartello già ci fosse (nella mia testa).
Se non siete in grado di fare da sagge consigliere, e da supporto amorevole a vostra figlia, non dovreste disturbarvi a venire. Premesso, moltissime sono il contrario, un grazie dal cuore a voi.

Una delle ripetute scene. Io seduta da una parte del tavolo, e mamma, figlia e futuro sposo dall’altra.
Io che inizio a togliere dal sacco tutte le mie conoscenze, esperienze e consigli. La mamma ancora incredula,  momentaneamente tace e sicuramente pensa: ma questa che ci sta a fare, chiunque sa organizzare matrimoni.
Inizio a chiedere, per conoscere meglio i ragazzi: gusti, hobby comuni, colori che piacciono in particolar modo ad entrambi, stile del futuro matrimonio. Ogni tanto sbircio senza farmi notare la mamma di lei, quel rigonfiamento della vena sul collo. Probabilmente i dettagli scelti da loro non sono di suo gradimento. Ma vado avanti, oramai vedo vene e lacrime di sudore ovunque.

Spose vs. mamme

Tenta di parlare, nessuno interviene, aspetto che finisca di elencarmi i suoi gusti personali che niente hanno a che vedere con quelli dei ragazzi. Ogni volta spero se ne rendano conto da sole, che non esiste compatibilità, ma niente da fare. Insiste e cerca di prendere la strada del :” ragazzi ma non ricordate che avevamo detto e scelto questo e quello?”. Loro muti, che non se la filano. Cerco gentilmente di farle comprendere che le scelte dei ragazzi vanno rispettate, ed a quel punto ecco che si trasforma in super Transformers e mette davanti a sé un blocco di muro spesso 20 cm. Tanto che non mi rivolge parola fino a fine incontro.
Cerco sempre di andare in contro a tutti, ma quando non c’è punto in comune, non vedo perché mettere di fronte la scelta della madre a quella dei futuri miei sposi.

So che è difficile per voi, non tenere presente anche i gusti delle madri, alla fine sono proprio loro, le mamme. Ma come loro hanno organizzato il loro di matrimonio, adesso è il vostro di turno. E’ ciò che più vi racchiuderà come coppia in tutto l’arco della vita! La mamma basta che sorrida e pianga dalla gioia quel giorno, è bella vederla in quella di versione, il resto sarò io a farlo, con voi.

Ho dato questo titolo: Spose vs. mamme, perché tra le due figure molte volte trovo competizione, ed è difficile per me, prendere una decisione per far leva ad una in particolare. Non posso farlo! Capitemi.
Mamme, fate sentire vostra figlia la più adeguata a prendere decisioni sul suo giorno, se non ama le rose inglesi e voi le amate tanto, chiudete un occhio e mandate giù. Se sceglie un banqueting piuttosto che un altro, fatele i complimenti su quanto siano buone le sfiziosità che offrono. Se il musicista non è colui che ha suonato e cantato al matrimonio della cugina, prendetele la mano, precludete il resto del mondo e ballate abbracciate! In qualunque caso vada, sarà la forte emozione della sposa, di vostra figlia, a far sì che tutto sia perfetto, e vi scioglierete davanti a quell’immagine, in men che non si dica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

RINNOVIAMO IL PHOTOBOOTH

RINNOVIAMO IL PHOTOBOOTH Chi lavora in questo settore e dona vita a matrimoni, compleanni, lauree,